Le parole al contrario

Camminavamo, io e i bambini, in giro nel nostro quartiere. Avevo già visto quel manifesto e ne avevo già scritto e parlato, ma ora lo hanno visto anche loro, insieme a me. “Papà, ma che vuol dire?”.

Non è stato facile rispondere a Ivan e Andrea alla domanda che in realtà mi avevano posto, e che era “papà, cosa sono l’omofobia e la transfobia?”. Mi sono congratulato con me stesso perché conoscere tante persone omo e trans, e condividere con loro idee, lotte, parole e presenze mi ha permesso di sapere cosa dire – e di chiedere conferma nel caso avessi detto sciocchezze o avessi usato qualche stereotipo sbagliato. Perché – lo sapete, vero? – vivendo in una società sessista e patriarcale nessuno può dirsi “immune” da qualche violenza linguistica, mai. Serve un impegno costante e quoitidiano, e la verifica con le persone che hai intorno.

La tentazione della risposta facile è molto forte, è difficile resisterle. Però ci sono riuscito; ma non immaginavo che mi aspettasse un compito più complicato, subito dopo. “Papà, ma allora perché scrivono ‘basta violenza di genere’ se invece la fanno loro? Perché usano le parole al contrario?”

Ecco.

Mi dispiace tanto, amori miei, questa risposta non ho potuto renderla tanto semplice. Ho dovuto spiegarvi il potere delle parole, della visibilità politica e la volontà di ingannare, di mentire per averli; ho dovuto spiegarvi cos’è l’ipocrisia, e perché la si usa quando si ha paura; ho dovuto spiegarvi che anche per pochi soldi molte persone sono disposte a vendere la propria intelligenza o a ingannare quella altrui facendo credere cose false – cose che fanno soffrire tante altre persone. Ho dovuto spiegarvi che per difendere la propria posizione di potere tanti e tante sono disposti e disposte a spendere soldi per un autobus che gira l’Europa a dire cose false, violente e vergognose. Anche sapendo benissimo che faranno male ingiustamente a tanti e tante.

Le parole al contrario, amori miei, si possono usare anche per fare male, non solo per far ridere. Adesso lo sapete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: